La sicurezza incontra la competenza

Tester per prove di rigidità dielettrica

Con i tester per prove di rigidità dielettrica di SPS electronic sarete assolutamente tranquilli.

I tester per rigidità dielettrica (hipot tester) di SPS electronic vi consentono di eseguire tutti i test di alta tensione / rigidità dielettrica in conformità alle norme. I dispositivi permettono dunque la prova delle caratteristiche di isolamento elettrico e della forza dielettrica delle apparecchiature elettriche delle classi di protezione I e II. Vi offriamo tester per rigidità dielettrica per tensioni fino a 5.500 V AC o 6.000 V DC a una corrente massima di 100 mA / 200 mA.

In breve: cos’è un test di rigidità dielettrica e come funziona?

Plasmakugel bei SPS electronic

Il test di rigidità dielettrica (noto nel mondo anche come Hipot test o HV test) ha di gran lunga la massima priorità tra tutti i controlli elettrici di sicurezza. Questa prova della forza dielettrica è obbligatoria in quanto rientra tra i requisiti di tutte le norme nazionali (ad es. VDE e UL) e internazionali (ad es. EN e IEC). Parlare di test di isolamento o di misurazione di isolamento, come spesso avviene, non è corretto in questo contesto, dato che una resistenza ohmica reale viene misurata con la tensione continua in tal caso. Il test di rigidità dielettrica (hipot o alta tensione) è svolto invece sia con la corrente continua sia con la corrente alternata. Il risultato di questo test è una corrente di dispersione che fluisce tra le parti in tensione e l’alloggiamento metallico. I dispositivi della classe di protezione I dispongono sempre di un alloggiamento in metallo, mentre l’alloggiamento dei dispositivi di protezione di classe II deve essere sostituito da un contorno metallico durante il test. In realtà, il test di alta tensione / hipot test è una misurazione geometrica della distanza nel dispositivo sottoposto a test (Device Under Test, DUT): se il dispositivo sottoposto a test resiste a una certa tensione senza scarica, è sicura la presenza di un’appropriata distanza minima tra l’alloggiamento in metallo e i componenti elettrici nel dispositivo. Pertanto, anche il termine tensione di tenuta risulta di nuovo verosimile.

Requisiti che un tester di rigidità dielettrica deve soddisfare

Alcune norme nazionali e internazionali specificano una potenza di oltre 500 VA per i tester per alta tensione (hipot tester). Inoltre, è richiesta una corrente permanente di 100 mA con una corrente di corto circuito di 200 mA. Il motivo è che ci sono molti test che hanno tali capacitanze per via della loro struttura. Ciò crea correnti reattive che devono essere generate dai tester di rigidità dielettrica o dai tester di sicurezza multifunzione. A seguito di tali correnti reattive, i tester devono generare una rampa di tensione. Questo significa che la tensione non è aumentata in modo repentino, bensì fluidamente da zero al valore desiderato, dopodiché inizia il test. Tutti i tester di rigidità dielettrica (hipot tester) di SPS electronic sono completamente elettronici con tecnologia analogica o digitale e possono quindi generare facilmente tali rampe di alta tensione senza usura. I dispositivi con trasformatori variabili e azionamento a motore non sono più all’avanguardia nel 21° secolo. Considerando altre aree, come le comunicazioni mobili o l’energia rinnovabile, anche le apparecchiature elettriche analogiche non sono più attuali.

Tensione continua o alternata?

Le tecnologie digitali portano a un numero crescente di dispositivi sottoposti a test con elevate capacitanze. A una corrente di dispersione di 100 mA non è più possibile eseguire la prova. Pertanto, il test di tensione DC ha ottenuto la precedenza rispetto al test di tensione AC da molti anni a questa parte. In quasi tutti gli standard per i test, l’utente è libero di scegliere tra la tensione AC e DC per la prova. Gli standard specificano la moltiplicazione della tensione AC per il fattore di 1,5. Ciò rende il test di tensione DC equivalente al test di tensione AC. Una rampa di alta tensione / hipot è necessaria anche per il test di tensione DC. Una volta che le capacitanze dei dispositivi sottoposti a test sono caricate, generalmente la corrente di perdita non fluisce più.

Anche se le correnti capacitive di reazione sono svantaggiose, il test di tensione AC ha un piccolo vantaggio: la corrente capacitiva di reazione è tipica per i dispositivi sottoposti a test e può essere usata per il monitoraggio del contatto. Di conseguenza, i tester per alta tensione / rigidità dielettrica di SPS electronic consentono la programmazione sia della corrente massima di rilascio, sia della corrente minima. Solo se la corrente minima viene superata, il dispositivo sottoposto a test si trova ad alta tensione e il risultato del test è accettato. Tuttavia, anche il test di tensione DC consente un facile monitoraggio del contatto.

Le capacitanze dei dispositivi sottoposti a test generano una corrente di carica tipica, che viene monitorata dal tester. Ciascun tester di rigidità dielettrica (hipot) prodotto da SPS electronic può programmare e monitorare la corrente di carica minima.

Le microscariche che avvengono in entrambi i test di tensione AC e DC possono essere valutate con i dispositivi di SPS electronic. Il cosiddetto rilevamento di scarica parziale, o ARC, è una misura del sistema di isolamento del dispositivo sottoposto a test. Questi metodi sono particolarmente importanti nelle applicazioni in ambito di elettronica di potenza digitale (invertitore, controller di motore, unità di alimentazione ecc.)

Un’altra differenza sostanziale tra test di tensione DC e AC deriva dall’uso: in linea di principio, la tensione AC è molto più pericolosa per le persone in quanto la frequenza di rete di 50 - 60 Hz può provocare fibrillazione ventricolare. Non è lo stesso con la tensione DC. Dunque, una corrente alternata di appena 3 mA è classificata come pericolosa dalla norma EN 50191 (valida solo in Europa). Con la tensione DC questo valore può essere quadruplicato, ossia arrivare a 12 mA DC, e non essere ancora pericoloso per le persone.

Lo sviluppo dei tester per alta tensione presso SPS electronic

Agli inizi del 1990, SPS electronic ha sviluppato i cosiddetti tester “limitati alla corrente di sicurezza”. Questi tester hanno il grande vantaggio di non necessitare di protezioni delle postazioni di lavoro, dato che l’alta tensione è limitata a un massimo di 3 mA AC o 12 mA DC. Oltre alla limitazione della corrente di sicurezza, i dispositivi di SPS electronic sono anche privi di tensione, il che rappresenta un requisito secondo EN 50191. Utilizzando queste due tecniche di sicurezza, le postazioni di lavoro possono essere progettate in modo sicuro, semplice, economico ed efficiente.

Accessori per tester di rigidità dielettrica

I test di rigidità dielettrica (hipot / alta tensione) vengono spesso eseguiti manualmente e questo richiede un collegamento idoneo tra operatore, tester per alta tensione / rigidità dielettrica e dispositivo sottoposto a test. Le pistole di prova SP 02 e SP 03 di SPS electronic, appositamente sviluppate, garantiscono collegamenti ottimizzati dal punto di vista ergonomico e tecnico. Le pistole con l’interruttore di avvio integrato proteggono il personale addetto al test, che può tenerle comodamente in mano. Questo aspetto è fondamentale per l’ergonomia e la sicurezza del test, in particolare quando si effettuano centinaia di test ogni giorno.

Le pistole di prova realizzate da SPS electronic permettono l’esecuzione di test in modo rapido, sicuro ed ergonomico.
Le pistole di prova realizzate da SPS electronic permettono l’esecuzione di test in modo rapido, sicuro ed ergonomico.

Processi automatici, interfacce e comando remoto

Il test automatico si è affermato in particolare in Europa per ragioni legate al costo. Adattatori idonei consentono l’esecuzione completamente automatica del test di alta tensione (hipot). Ogni tester per alta tensione di SPS electronic ha svariate porte per questa applicazione: oltre alle interfacce standard di RS 232, Ethernet / LAN, USB e all’interfaccia Handler da 24 V, ci sono anche 8 uscite digitali e 8 ingressi digitali con 24 V DC che possono essere collegati direttamente a relè o altri sensori / attuatori. Durante il test, i segnali da 24 DC sono letti e/o impostati dalla funzione “Controller logico programmabile”. Questo permette l’integrazione in sistemi esistenti senza intuitività aggiuntiva.

Accade frequentemente che più punti di test devono essere provati in sequenza con l’alta tensione. Le uscite da 24 V DC possono essere utilizzate anche per questo. La matrice dell’alta tensione può essere messa in atto con i relè di alta tensione RL 42 e RL 21, anch’essi sviluppati da SPS electronic. Sono comandati direttamente dai tester per alta tensione e integrati semplicemente nella sequenza di test senza comando e software aggiuntivi.

Tutti i tester per alta tensione / rigidità dielettrica di SPS electronic hanno interfacce per computer e perciò possono essere comandati in modo agevole da remoto tramite PC. A questo scopo, sulla base di anni di esperienza e numerose richieste di clienti, è stato sviluppato il software proprietario per PC DAT. I nostri sviluppatori mantengono il software aggiornato con il rilascio di continui update.

Cosa rende un tester per alta tensione di SPS electronic così speciale?

SPS electronic progetta e produce tester di sicurezza elettrica (rigidità dielettrica, resistenza di terra, isolamento, corrente di dispersione ecc.) con la tecnologia più all’avanguardia e i massimi standard di qualità. Nel processo, le tensioni di alimentazione digitali e completamente elettroniche sono tanto importanti quanto una memoria sufficiente per i programmi di test. I nostri dispositivi possono essere utilizzati in tutto il mondo con alimentazioni di tensione da 90 V a 250 V a 50 Hz / 60 Hz e sono quindi pronti all’uso ovunque. Il numero dei programmi di test è virtualmente illimitato: nessun utente ha bisogno di così tanti programmi da far risultare la nostra memoria (fino a 64GB) insufficiente. Per di più vi è ancora spazio a sufficienza per i risultati di test. Produciamo inoltre dispositivi di serie, sempre con tutte le opzioni e le interfacce. Così, il nostro assortimento di prodotti include solo pochi tipi di dispositivi, un aspetto vantaggioso non soltanto per l’assistenza a livello globale ma anche per la flessibilità dei nostri clienti. Un dispositivo può essere sostituito in qualsiasi momento: tutti i parametri sono determinati dal software. Come dovrebbe essere altrimenti?

Per tutti coloro che vogliono di più

Un semplice test di rigidità dielettrica spesso non è abbastanza. È quindi richiesto un test di messa a terra, ad esempio per i dispositivi sottoposti a test della classe di protezione I. I nostri tester di sicurezza multifunzione vengono impiegati per questo. La matrice di alta tensione integrata consente di predisporre e modificare un massimo di 18 diversi tipi di test. Con il software per PC DAT è possibile il funzionamento "stand-alone" o su PC. Ci sono solo poche differenze nel funzionamento dei dispositivi della serie 1805 con display touch TFT da 10,1" a colori. La tecnologia del dispositivo e la tecnologia del PC sono molto simili.

Prodotti su misura

Come richiesto

Sistemi di test personalizzati in base alle esigenze personali.

Per saperne di più

All-in-one!

Tester multifunzione

Desideri eseguire test multipli con un unico dispositivo

Vai ai tester multifunzione

Contatti

Ti serve aiuto? Saremo lieti di offrirti la nostra consulenza!

Sono interessato a: